Psicologo e Formatore

Cosa ho Fatto

Nel 1979 ultimo il mio primo ciclo formativo quadriennale presso l’Istituto di Psicoterapia Analitica Esistenziale di Roma, che si perfeziona con un ulteriore quadriennio e successivo periodo di formazione che mi porterà alla qualifica di analista didatta [1988].

Con tale Istituto inizio una lunga collaborazione nell’ambito della didattica e della formazione degli psicoterapeuti: é quello il periodo in cui svolgo un’ampia attività nel campo della ricerca e nell’organizzazione di eventi culturali a cui partecipo in qualità di relatore e di redattore per riviste del settore.

Occupo posti di rilievo in associazioni professionali a carattere nazionale [Associazione Psicoterapeuti Italiana (ASPI) e Comitato Nazionale Coordinamento Psicoterapeuti Italiani] interessandomi alle tematiche dell’etica e della deontologia professionale. La partecipazione al gruppo di lavoro istituito dall’ASPI, diretto all’elaborazione e stesura del primo “Codice deontologico relativo alla attività professionale dello psicoterapeuta” presentato pubblicamente a Roma (Camera Commercio, 20.03.1987) corona tale periodo.

Negli anni successivi, a fronte di un impegno rivolto alle problematiche scaturite dalla legge istitutiva dell'Ordine degli Psicologi per conto ed in rappresentanza di associazioni di categoria, si fa strada l'interesse per forme di intervento psicologico che non fossero esclusivamente di carattere psicoterapeutico, ma che prendessero in considerazione una serie di altri bisogni che, sempre più, caratterizzavano la richiesta dell'utenza.

Come naturale evoluzione di queste considerazioni, nel 1999, fondo l’Associazione toAsk, spazio in cui ho condotto più di duemila seminari e gruppi di comunicazione finalizzati all’empowerment e all'aumento della consapevolezza dei partecipanti.

Nel 2002 costituisco e supervisiono Centroaskolto (CASK), struttura multilivello di indirizzamento ed aiuto psicologico con forte impatto sul territorio ed operante, oltre che in sede, in strutture pubbliche e private (INPDAP, scuole, parrocchie, studi medici ed altro). Il CASK raggruppa alcune decine di professionisti, di varia formazione (psicologi, counselor, psicoterapeuti, psichiatri, avvocati, mediatori culturali). L’esperienza, che si ultima alcuni anni dopo, si intercala con un’attività di formazione rivolta ad un’utenza eterogenea.

Negli anni successivi, la collaborazione con associazioni di categoria si affianca ad un crescente interesse per l’influenza delle nuove tecnologie sui processi sociali da cui l’attivazione di alcuni portali professionali.

L’ultimo periodo mi vede impegnato in un proficuo rapporto con il mondo della grafologia e con l’attivazione di un progetto di ricerca teso alla condivisione di lavori e studi scientifici a favore di una definizione epistemologica di tale disciplina.

Scarica il curriculum dettagliato